• Home / CITTA / Amantea, dipendenti raccolta rifiuti: «Che ci paghino almeno entro Pasqua»

    Amantea, dipendenti raccolta rifiuti: «Che ci paghino almeno entro Pasqua»

    Da www.amanteaonline.it

    Viene raccolta in data 13 marzo 2008 nella redazione di amanteaonline.it la testimonianza un dipendente dell'Appennino Paolano Spa, società che si occupa della raccolta rifiuti ad Amantea e in molti altri comuni della Calabria. Salvatore De vita è uno dei dipendenti che lavora con la mista da quando questa società è nata. Lo stesso De Vita afferma: «La situazione è davvero disastrosa, sono quattro mesi che i dipendenti in questione non vengono pagati e continuano a lavorare gratis. Precisamente mi riferisco ai mesi che vanno da dicembre del 2007 a marzo del 2008. Io e la mia famiglia viviamo un momento di grande crisi. C'è stato un periodo di vera è propria guerra tra sindacati, funzionari comunali e quelli della ditta in questione, per cercare di ristabilire l'ordine e gli equilibri dirigenziali della Spa, ma sopratutto per cercare di ripristinare la situazione finanziaria della stessa. Ora tutto sembra essersi calmato. Si sono riempite le poltrone della società dell'Appennino di nuovi elementi, non so se quest'ultimi ricevano oppure no la giusta retribuzione, l'unica certezza che ho è che sono quattro mesi che noi dipendenti addetti alla raccolta rifiuti non riceviamo lo stipendio. Si sono susseguite assemblee per chiarire e fare luce su tutto quello che c'è da sapere, ma ancora gli operai continuano a non ricevere mensilità. E' uscito un articolo di giornale in data 8 marzo 2008, intitolato «Appennino Paolano Spa, Stipendi arretrati pagati entro Pasqua» di Rosetta Lepore della Provincia Cosentina, un'articolo che ha riportato un incontro volto a chiarire la situazione generale della società e in modo particolare il problema dei pagamenti dei salari. Io mi auguro da onesto lavoratore che sia veramente così, che mi retribuiscano le mensilità arretrate entro il periodo stabilito». Ma sarà veramente così? Verranno rispettati davvero i patti per quello che riguardano i pagamenti? Noi dello staff di amanteaonline ce lo auguria mo vivamente anche perchè dall'intervista fatta si è sentito in maniera chiara lo sfogo di chi veramente non c'è la fa più. Si spera quindi che per Pasqua vengano pagati gli stipendi ai lavoratori e non si vada oltre la fine di marzo. Per una questione morale la situazione che si è venuta a creare viola in maniera netta la dignità dell'uomo, di chi va a lavorare senza essere pagato. E' banale capire che il problema è diventato insostenibile, occorre fare qualcosa al più presto. Questo però non è un problema che riguarda solo l'amministrazione comunale di Amantea, ma abbraccia tanti comuni dove l'Appennino Paolano lavora ma non riceve puntualmente il pagamento del servizio. Essendo questa una società mista, dove tutto deve funzionare alla perfezione, se salta un ingranaggio si rischia di far saltare tutto. Esiste una cassa che deve far fronte a tutte le spese di questa società, una volta affrontati i debiti che possono essere il costo del carburante, la manutenzione.