• Home / CITTA / Uno spettacolo teatrale al Cilea sulla rivolta di Reggio, per i bambini del Rwanda

    Uno spettacolo teatrale al Cilea sulla rivolta di Reggio, per i bambini del Rwanda

     “EVVIVA MARIA” – I moti di Reggio Calabria del 1970.

    Questo il titolo dello spettacolo teatrale che, in anteprima nazionale, andrà in scena al
    Cilea di Reggio il 19 Marzo alle ore 21.00 ed il cui incasso sarà completamente
    devoluto in beneficenza per i bambini del Rwanda.

     

    Il cast sarà composto da musicisti di caratura
    internazionale, una regina prestigiosa come quella di Ulderico Pesce con la
    direzione artistica di Fulvio D’Ascola.

    Lara Chiellino sarà la protagonista di questo spettacolo
    patrocinato e sostenuto dall’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria che si
    esprime per voce del Consigliere Giuseppe
    Agliano
    : “E’ fondamentale rivivere la
    realtà di quanto accadde in quei mesi tremendi del 1970, soprattutto per i
    giovani della nostra Città che per molti anni ha dimenticato quegli avvenimenti
    importanti, ed è importante soprattutto soffermarsi su come si comportò la
    stampa, l’atteggiamento dei mass-media durante la rivolta di Reggio”
    .

     

    Ulderico Pesce ha avuto l’idea di dedicare a quel periodo un
    monologo, un periodo pieno di emozioni e passioni cittadine: un moto popolare,
    lo scippo del capoluogo, il tempo che non cancella storia, origini, identità.

     

    Quello che sentivano i bambini,
    l’odore dei lacrimogeni, i cortei delle donne, la middle-class che scende in piazza, le canzoni, le mode,
    una storia d’amore finita troppo in fretta in un giorno di settembre mentre la
    processione della Madonna della Consolazione
    prosegue scandita da quegli “evviva Maria” che erano urla
    di disperazione e speranza insieme, per una città che si stringeva quell’anno
    più che mai intorno al suo principale punto di riferimento spirituale.

     

    Una città che, in pieno Agosto, spontaneamente, portò dall’Eremo
    la Madonna
    della Consolazione in processione per le vie di Reggio come a benedire quella
    città martoriata dagli eventi politici di quei giorni più che in ogni altro
    disastro naturale: mai nessuna alluvione, nessun terremoto, riuscì a
    sconvolgere così tanto la città.

     

    Alla conferenza stampa di stamattina a Palazzo San Giorgio
    erano presenti i fratelli di Angelo Campanella, ucciso a 45 anni sul ponte del Calopinace
    il 17 settembre 1970, e il 19 marzo al Teatro Cilea saranno presenti tutti i
    parenti dei reggini rimasti uccisi in quei giorni.

     

    L’intero incasso dello spettacolo sarà donato all’Associazione portatori della Vara, che
    è partner ufficiale dell’iniziativa e devolverà in beneficenza i ricavi della
    serata.

     

    Il Presidente, Umberto Geria, ha ricordato con orgoglio l’impegno
    dell’associazione portatori della vara di Reggio Calabria per i bambini di strada vittime del genocidio in Rwanda.

     

    L’associazione è impegnata nella costruzione di pozzi e di
    una casa di accoglienza per questi
    bambini che hanno tanto bisogno di vedere la luce della speranza per un futuro
    migliore, e proprio nella costruzione di
    questa casa d’accoglienza saranno investiti i fondi raccolti nella serata del
    19 marzo al Teatro Cilea.

     

    Lo spettacolo è strutturato con un monologo interpretato da
    Lara Chiellino, alternato a sipari musicali che accompagnano suggestive
    immagini che diventano l’alternativa narrante, con spezzoni che ricompongono i
    ricordi della protagonista. Tra storie d’amore ed impegno sociale, sullo sfondo
    della città di Reggio Calabria durante i moti.

    Gli spazi live sono vissuti sulla musica di Rodolfo Maltese,
    Bachir Gareche e Giuseppe Casucelli con chitarra, tromba, percussioni e
    fisarmonica e la voce di Pati Palma. Un melange di musica, video, immagini e
    parole, in un allestimento sobrio ed elegante, con riferimenti vintage.

     

    Già da lunedì sarà possibile acquistare i biglietti della
    serata al botteghino del Teatro Cilea, cui ci si può rivolgere per maggiori
    informazioni e per i prezzi telefonando al numero 0965.312701 oppure
    0965.895162.

     

    Peppe Caridi