• Home / CITTA / Tripodi: “La Provincia parte civile nei processi di mafia”

    Tripodi: “La Provincia parte civile nei processi di mafia”

    Parla Michele Tripodi assessore provinciale alla legalità: "abbiamo istituito questo assessorato affinchè anche l'ente provincia possa avere uno strumento che ci consenta di avere una relazione diretta con tutte le associazioni che operano nell'antimafia. Avvieremo un percorso con tutte queste associazioni che ci garantisca con una intensa copertura del programma la lotta alla criminalità organizata e l'informazione preventiva sul territorio. Abbiamo dimostrato grande sensibilità quando nella vicenda Congiusta ci siamo posti parte civile. Il nostro fine principale è quello di modificare lo statuto provinciale per introdurre una norma che consenta alla Provincia anche in futuro di costituirsi sempre parte civile in tutti i processi di mafia e di avere i benefici di risarcimento forniti dallo Stato, per questo però serve la collaborazione dell'opposizione. Ho un grande rammarico, continua Tripodi, che questo governo come ultimo atto abbia impugnato la legge regionale che prevedeva l'istituzione di una stazione unica appaltante per evitare le infiltrazioni mafiose negli applati pubblici.  mio avviso c'è una mancata comprensione del problema da parte di chi non lo vive e penso che per risolvere la piaga dlela 'ndrangheta ci sia bisogno da una parte dell'insistenza di una forte magistratura che con atti importanti come quello di ieri sera cerchi di sgominnare i capi mafia e i boss più pericolosi, dall'altra però questo lavoro rimarrà inutile se non ci sarà una legislazione più severa e finchè la 'ndrangheta verrà considerata come criminalità normale"