• Home / CITTA / Traffico di Droga, eseguito un arresto nel cosentino

    Traffico di Droga, eseguito un arresto nel cosentino

    Da qualche mese aveva fatto rientro
    a Bonifati, in Calabria, dove curava il suo gregge pensando di
    potersi ormai godere il denaro incassato negli anni precedenti
    dall'attivita' di spaccio di droga che, secondo gli inquirenti,
    gestiva in concorso con altri quindici indagati
    nell'Alessandrino e nel Vercellese. Filippo Margiotta, 62 anni,
    originario di Caltanissetta, noto alle forze dell'ordine, da
    qualche anno aveva lasciato Bonifati, dove si era sposato, per
    trasferirsi ad Alessandria, dove in collaborazione con alcuni
    siciliani ed albanesi, gestiva un canale di spaccio di cocaina.
    Questa mattina all'alba gli uomini della Squadra Mobile di
    Cosenza, al termine di servizi di osservazione, effettuati nei
    giorni scorsi e programmati d'intesa con i colleghi della
    Squadra Mobile di Alessandria, lo hanno localizzato nelle
    campagne che circondano il centro del Tirreno cosentino, dove
    alle prime luci dell'alba il pastore si era recato per accudire
    il gregge. Al termine di una lunga perquisizione effettuata sia
    nelle abitazioni dove l'uomo viveva con la sua nuova compagna e
    conclusa una vasta battuta estesa al terreno di sua proprieta',
    Margiotta e' stato condotto presso gli uffici del Commissariato
    di Paola. Qui gli e' stato notificato il provvedimento di
    cattura emesso dal Tribunale di Alessandria. L'Ordinanza di
    custodia cautelare in carcere interessava altri quindici
    indagati, tutti ritenuti responsabili in concorso del reato di
    detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le
    indagini avviate dalla Squadra Mobile di Alessandria nel 2006,
    vedevano coinvolto Margiotta in quanto ritenuto responsabile di
    aver ceduto quantitativi di stupefacente a giovani consumatori
    di quel Centro. Da tempo l'uomo aveva lasciato Alessandria per
    far rientro a Bonifati ove conviveva con la compagna e da tempo
    gli uomini della Squadra Mobile di Cosenza d'intesa con il
    personale del Commissariato di Paola, nell'ambito di specifici
    servizi disposti dal Questore Salerno, ne osservavano e
    controllavano i movimenti in attesa che arrivasse il
    provvedimento di cattura. Dopo l'arresto l'uomo e' stato
    rinchiuso nel Carcere di Paola (Cosenza) dove si trova
    attualmente a disposizione dell'Autorita' giudiziaria. (AGI)