• Home / CITTA / Sanità, Cosenza: suturato con il filo sbagliato, lo scopre dopo 24 anni

    Sanità, Cosenza: suturato con il filo sbagliato, lo scopre dopo 24 anni

    Gli suturarono l'addome con il filo
    sbagliato, un filo per cucire ferite esterne.Un errore che da
    oltre venti anni provoca dolori addominali ad un 47enne di
    Cosenza. Le ragioni vere di quei dolori, però- racconta oggi il
    quotidiano CalabriaOra -le ha scoperte soltanto da poco, e ha
    fatto causa all'azienda ospedaliera.
    E' una nuova, presunta storia di malasanità calabrese, quella di
    Salvatore, che nel 1983 venne operato all'ospedale di Cosenza per
    una appendicectomia purulenta.
    L'operazione andò apparentemente bene, ma giorni dopo il paziente
    avvertì dolori all'addome.Tornò all'ospedale, gli dissero che era
    normale, che erano i postumi dell'operazione.
    Però quei "postumi" continuavano anche negli anni successivi.Nel
    2003 i dolori si fecero acuti, ed allora l'uomo si fece visitare
    in un altro ospedale, quello di Rogliano (CS). Diagnosi:
    tumefazione addominale, in pratica un'infezione dovuta al filo
    sbagliato usato nel 1983 per cucirgli i tessuti operati.Avrebbero
    dovuto usare quello per le ferite interne, invece adoperarono
    quello per le ferite esterne.
    La diagnosi è stata confermata dai periti nominati da Salvatore,
    il quale ha fatto causa all'Asp di Cosenza chiedendo un
    risarcimento di 70mila euro. L'azienda- precisa CalabriaOra-
    naturalmente ha risposto picche.(Apcom)