• Home / CITTA / Ritorto rifiuta perquisizione: processo omicidio Fortugno ritarda

    Ritorto rifiuta perquisizione: processo omicidio Fortugno ritarda

    Salvatore Ritorto, presunto autore materiale dell'omicidio di Francesco Fortugno, stamani ha rifiutato di sottoporsi alla perquisizione personale prima di entrare nella stanza della videoconferenza del carcere di Tolmezzo (Udine) da dove segue il processo nel quale e' imputato insieme ad altre sette persone. La vicenda sta provocando dei ritardi all'inizio dell'udienza del processo nei confronti dei presunti mandanti ed esecutori materiali dell'omicidio del vice presidente del consiglio regionale della Calabria ucciso a Locri nell'ottobre del 2005. Nell'udienza di stamani e' prevista la deposizione di alcuni investigatori che parteciparono alle indagini sul delitto Fortugno. Nel processo sono accusati dell'assassinio di Fortugno Domenico Audino, Salvatore Ritorto, indicato come l'esecutore materiale, ed Alessandro e Giuseppe Marciano', padre e figlio, accusati di essere stati i mandanti del delitto. Altri quattro imputati, Vincenzo Cordi', Antonio e Carmelo Dessi' e Alessio Scali, sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso.(ANSA).