• Home / CITTA / Regione, intrusi, spioni e telecamere messe ko

    Regione, intrusi, spioni e telecamere messe ko

    La segreteria generale del Consiglio regionale della Calabria ha presentato ai carabinieri una denuncia in relazione ad un tentativo di intrusione che sarebbe stato fatto nell'ufficio del consigliere regionale Giovanni Nucera, dell'Udc. Secondo il contenuto della denuncia, una persona avrebbe tentato di forzare con un grimaldello la porta d'ingresso dello studio di Nucera, ubicato al sesto piano del palazzo del Consiglio regionale. Il tentativo e' stato sventato da uno dei collaboratori dell'esponente dell'Udc che in quel momento si trovava all'interno della stanza. Insospettito dai rumori, il funzionario ha aperto la porta e si e' trovato di fronte un uomo che stava tentando di entrare nell'ufficio. Il collaboratore di Nucera, mentre lo sconosciuto si e' allontanato, ha subito avvertito la sorveglianza. Secondo quanto si e' appreso, con la persona che avrebbe tentato di forzare l'ingresso dello studio del consigliere Nucera si trovavano altre tre persone, tra cui una donna successivamente identificata come una dipendente del Consiglio regionale. Le indagini avviate dai carabinieri hanno anche permesso di scoprire che una delle telecamere di servizio era stata spalmata con silicone per evitare che venisse rilevata la presenza degli intrusi negli uffici. (ANSA).