• Home / CITTA / Regione, Corte dei Conti condanna vecchio Ufficio di Presidenza

    Regione, Corte dei Conti condanna vecchio Ufficio di Presidenza

    Nel 2001 l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale fu prodigo di strenne natalizie verso i consiglieri regionali. Fra queste, 48 penne Montblanc, orologi da viaggio, medaglie in argento e cartelle portadocumenti in pelle. I 54mila euro per comprare i regali, però, erano quelli dei contribuenti. Infatti,furono stornati dal fondo spese di rappresentanza del Consiglio regionale che, invece, avrebbero potuto essere impiegate soltanto a favore di soggetti esterni all'assemblea. Un inequivocabile danno erariale, secondo la Corte dei Conti calabrese che, accogliendo in toto le richieste della Procura, ha condannato gli autori di quella trovata al risarcimento di 11mila euro ciascuno, poco più di una mensilità dello stipendio di un consigliere regionale. Lo rende noto, oggi, il quotidiano La Gazzetta del Sud. I condannati sono l'ex presidente del consiglio regionale Luigi Fedele (che ha appena concluso la legislatura come deputato di Forza Italia); gli ex vicepresidenti del Consiglio regionale Giuseppe Bova (DS, oggi presidente) e Valerio Rizza (AN); gli ex consiglieri questori Antonio Borrello (oggi vicepresidente del Consiglio regionale da poco uscito dall'Udeur) e Francesco Pilieci (UdC). (APCOM)