• Home / CITTA / Reggio, Pdl: uniti ma non troppo

    Reggio, Pdl: uniti ma non troppo

    pdl_14febLa presenza, imponente, di Luigi Tuccio, coordinatore provinciale di Alleanza Nazionale, alla conferenza stampa indetta dal suo omologo di Forza Italia, Nino Foti, presso l'Hotel Excelsior, aveva lasciato ben sperare su una sinergia da definire, ma oramai ben oliata tra i due maggiori partiti dell’ex Cdl. Le parole di Luigi Tuccio, invece, hanno fatto da prologo ad un’altra polemica (di cui strill.it vi darà conto entro pochi minuti, ndi): “Sono felice di essere qui – ha dichiarato Luigi Tuccio – e ringrazio Nino Foti di avermi invitato. Rinunciare al proprio simbolo è un passaggio forte, ma nonostante le differenza tra Alleanza Nazionale e Forza Italia, sono convinto che i due partiti, uniti sotto il simbolo del Partito delle Libertà, possano dialogare efficacemente per il bene del Paese”. A proposito di simboli, la stoccata Luigi Tuccio la riserva proprio sul logo del Pdl: “Sarebbe stato più giusto che l’immagine del nuovo movimento avesse in sé la bandiera di Forza Italia, ma anche l’effige di Alleanza Nazionale, questo è l’unico rammarico che mi sento di esprimere sulla nuova intesa con Forza Italia”. Dal canto suo il coordinatore provinciale di FI, Nino Foti, aveva aperto i lavori nel segno della concordia: “Auspichiamo la ricomposizione della frattura con l’Udc, per dimostrare che noi, a differenza della sinistra, siamo ben coesi. Stiamo definendo, a livello locale, l’Esecutivo del Pdl e presto ne daremo conto. Annuncio inoltre – ha concluso Foti – una raccolta di firme per la realizzazione del Ponte sullo Stretto: la società esiste ancora, anche grazie al Ministro Di Pietro, per cui nulla è perduto”.

    Claudio Cordova

    Francesco Pizzimenti