• Home / CITTA / Reggio Futura chiede istituzione zona franca urbana

    Reggio Futura chiede istituzione zona franca urbana

    Da Reggio Futura riceviamo e pubblichiamo 

    Prendendo spunto dalla decisione del Cipe, in merito ai criteri di individuazione delle cosiddette ZFU (zone franche urbane), l’Associazione Politico-Culturale “Reggio Futura”, si fa portavoce della proposta di avviare, anche sul territorio cittadino, un percorso programmatico in tal senso.            Secondo il disegno di legge, le “Zfu”, possono essere istituite in tutto il territorio nazionale, in porzioni di aree urbane con non più di 30mila abitanti. L’intervento si concretizza in una serie di sgravi fiscali e agevolazioni per le piccole e micro-imprese che hanno iniziato, o  si accingono a farlo, la propria attività nelle Zfu. L’esenzione è totale per i primi cinque anni e comprende le imposte sui redditi, Irap, Ici sugli immobili commerciali ed esenzione dal versamento sui contributi da lavoro dipendente. Dopo questo periodo vi sono altri quattro anni di esenzione parziale, per garantire un ritorno graduale alla fiscalità regionale.            L’esenzione di tali imposte sui redditi, sono solo alcune delle agevolazioni che la Finanziaria 2008, riserva alle piccole e medie imprese che avvieranno una nuova attività in una “Zfu” nel periodo compreso tra il 10 gennaio 2008 e il 31 dicembre 2012.             Le “zone franche urbane” saranno individuate dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) su proposta del ministro dello Sviluppo Economico, applicando parametri socio-economici utili per evidenziare i fenomeni di degrado. In questo senso il territorio reggino, si presta bene all’istituzione di tali zone, proprio per agevolare un cosiddetto “fisco leggero”  a favore delle nuove imprese, in considerazione, soprattutto, delle aree industriali, presenti nel nostro territorio e mai decollate in maniera adeguata.            Reggio Futura, nel corso di un recente incontro del direttivo dell’associazione, al quale ha partecipato anche la rappresentanza istituzionale del Comune di Reggio Calabria, ha riflettuto sull’opportunità che si offrirebbe alla città con la realizzazione di tale intervento e ha deciso, quindi, di organizzare un evento pubblico, alla presenza degli amministratori locali ed esperti del settore, affinché ci si possa confrontare sull’argomento ed accogliere eventuali suggerimenti e proposte.           Il movimento, infatti, ritiene che l’attuazione di una Zona Franca Urbana rappresenti un’occasione importante per il nostro territorio, nell’ottica di una concreta crescita economica che comporti, conseguentemente, un aumento delle possibilità occupazionali.                                                                                                            Avv. Aldo Porcelli                                                                                                Presidente “Reggio Futura”