• Home / CITTA / Reggina: 2-1 e Juve al tappeto tra le proteste

    Reggina: 2-1 e Juve al tappeto tra le proteste

    E' un nuovo rigore dubbio a decretare
    la sconfitta della Juventus al 91' nell'anticipo di Reggio
    Calabria contro la Reggina. Il presunto fallo subito in mezzo
    all'area di rigore dal reggino Nicola Amoruso, per il quale
    l'arbitro Paolo Dondarini ha fischiato il primo penalty della
    stagione per la squadra calabrese, e' destinato a far discutere
    come i due rigori inesistenti fischiati contro i bianconeri nel
    match del San Paolo contro il Napoli lo scorso dicembre.
    Nel corso del match i giocatori della Juventus hanno
    protestato con il direttore di gara per almeno due rigori non
    assegnati. (ANSA).

     

    Tabellino

    Reggina (3-4-2-1):
    Campagnolo 5, Lanzaro 6, Valdez 6.5,
    Aronica 6, Cirillo 6, Barreto 6.5, Cascione 6 (19' st Tognozzi
    6), Modesto 6 (37' st Costa 6), Vigiani 6.5, Brienza 7 (42' st
    Makinwa), Amoruso 6.5. (22 Novakovic, 20 Alvarez, 18
    Halffredsson, 10 Cozza). All. Ulivieri 6.5.

    Juventus (4-4-2):
    Belardi 6, Grygera 6 (16' st Salihamidzic
    6), Legrottaglie 6.5, Chiellini 6, Molinaro 6.5, Camoranesi 7,
    Sissoko 6, Zanetti 6.5, Nedved 7, Palladino 6, Del Piero 6.5.
    (13 Vanstratten, 2 Birindelli, 25 Stendardo, 36 Castiglia, 30
    Tiago, 34 Pasquato). All. Ranieri 6.5.

    Arbitro: Dondarini di Finale Emilia 5.

    Reti: nel pt 32' Brienza; nel st 26' Del Piero, 48' Amoruso
    (rigore).

    Recupero: 1' e 5'.

    Angoli: 7-3 per la Juventus
    Espulso: 49' st Zanetti per proteste.

    Ammoniti: Grygera, Lanzaro, Amoruso, Brienza per gioco
    falloso; Legrottaglie per proteste.

    Spettatori: 23 mila circa.

    ** I GOL

    – 32' pt: Su un rinvio corto della difesa dopo un calcio
    d'angolo, Cirillo tira al volo. La conclusione arriva sui piedi
    di Brienza, in posizione regolare in mezzo all'area.
    L'attaccante si gira, aspetta l'uscita di Belardi e lo supera
    con un preciso tocco di sinistro ad incrociare.

    – 26' st: conclusione dalla distanza di Del Piero sulla quale
    Campagnolo sbaglia il tempo del tuffo, la palla gli passa sotto
    il corpo e finisce in gol.

    – 48' st: Amoruso trasforma un rigore concesso dall'arbitro
    Dondarini per un contatto scomposto di Sissoko su Amoruso.
    (ANSA).