• Home / CITTA / “Why not”, in appoggio a Prodi il gruppo Macrì-De Grano-Gozi

    “Why not”, in appoggio a Prodi il gruppo Macrì-De Grano-Gozi

    Nella campagna elettorale per le
    elezioni politiche del 2006 il leader della Compagnia delle
    Opere della Calabria, Antonio Saladino, sostenne la candidatura
    di Romano Prodi. I magistrati che conducono l'inchiesta Why Not
    hanno ricostruito i rapporti tra Antonio Saladino con Pietro
    Macri' e Francesco De Grano (entrambi coinvolti nell'indagine)
    che gli inquirenti ritengono ''vicini all'onorevole Romano
    Prodi''.
    Dalle indagini emerge che la societa' Why Not che, secondo
    gli inquirenti all'epoca era ancora nel ''dominio di Saladino'',
    verso' la somma di 250 mila euro alla Met Sviluppo srl, con
    amministratore delegato Pietro Macri', per l'acquisto di un
    programma informatico chiamato 'Navision' che pero' era
    inappropriato per le esigenze della Why Not e che non fu mai
    utilizzato.
    ''Tale pagamento – sostengono i magistrati nel decreto di
    perquisizione – e' confluito nelle casse della Met Sviluppo la
    quale, a sua volta, realizzo' a titolo gratuito la creazione di
    un sito web per il 'Laboratorio Democratico Europeo', il cui
    presidente e' l'On. Sandro Gozi, persona vicina a Macri' ed a De
    Grano e con ruolo apicale nell'ambito della Comunita' Europea''.
    (ANSA).