• Home / CITTA / “Centro studi itinerari” rilancia

    “Centro studi itinerari” rilancia

    Riceviamo e pubblichiamo 

    Anche a Reggio Calabria il Centro Studi Itinerari accoglie  e promuove il progetto politico del PDM.
    Con l’intento di promuovere ogni iniziativa diretta a favorire un rapporto tra cittadini, istituzioni democratiche ed organismi di rappresentanza popolare, riprende e si rilancia l’attività socio-politica dell’associazione “ CENTRO STUDI  ITINERARI”, già attiva nello studio delle problematiche legate allo sviluppo culturale, socioeconomico ed ai problemi dell’occupazione  delle regioni meridionali, con particolare riferimento alla Regione Calabria.
    Il Centro Studi, fondato nel 1998 ad opera dell’attuale Presidente della Giunta Regionale  Agazio Loiero, insieme con Michele Lanzo, Salvatore Vecchio, Pino Gentile ed altri, all’originaria denominazione “Itinerari” aggiunge oggi quel P.D.M. ( acronimo di Progetto Democratico Meridionale ) che vuole ricordare  l’esperienza e l’eredità politica consumata, di recente, in Calabria, con il Partito Democratico Meridionale. Il Progetto si propone infatti di sviluppare l’attività culturale e politica fin qui portata avanti dal P. D. M., al fine di non disperdere l’esperienza positiva di anni di attiva e proficua partecipazione alla vita politica e istituzionale della regione e del paese.
    La crescita esponenziale degli iscritti al P.D.M., ha dimostrato in questi anni la fiducia dimostrata nei confronti di una classe dirigenziale partecipe alle esigenze dei cittadini e capace di saper costruire qualcosa di nuovo, credendo in un progetto politico e culturale .
    Ed è per questo motivo che il Centro si farà portatore di idee ed attività che possano coinvolgere vari soggetti attraverso incontri e concrete iniziative, rapporti con la realtà e le istituzioni locali, cercando soprattutto di avvicinare i giovani ai “luoghi della politica”, in un’ottica di trasparenza e legalità che possa far riacquistare loro la fiducia nel domani.
    In un momento difficile per l’Italia, soprattutto sul piano politico, la nascita del nuovo Partito Democratico va sostenuta con un contributo fattivo e concreto da quanti hanno sentito l’esigenza di questo rinnovamento e da quanti intendono trasfondere nella nuova realtà politica entusiasmo e voglia di impegno per un’ideale comune e delle scelte propositive.
    Guardare con esperienza, coscienza ed onesta oggettività alle esigenze pressanti del nostro territorio deve essere lo scopo della nuova politica e il nuovo progetto comune che sta  affermandosi deve necessariamente non prescindere dall’esperienza maturata e dalla ricerca di confronto ed unitarietà d’intenti, spesso, nel recente passato, mortificata dalla sterile faziosità.
    Da qui la notizia che il Comitato Direttivo dell’associazione riunitosi, oltre alla modifica della denominazione, ha proceduto anche alla nomina del nuovo Consiglio Direttivo, alla cui Presidenza è stato confermato il Governatore Loiero, ed ha inteso ritenere, ai sensi dell’art. 7 dello Statuto e salva diversa determinazione degli interessati , soci aderenti tutti coloro che erano già iscritti al Partito Democratico Meridionale .
    La novità è rappresentata dal fatto che il Centro Studi sarà rappresentato in tutte le cinque province ed in tutti i comuni calabresi. Sono stati delegati a costituire  il Centro Studi Itinerari P.D.M. i soci Mario Pirillo  per la Provincia di Cosenza , Pierino Amato per la Provincia di Catanzaro , Gaetano Bruni per la Provincia di Vibo V, Giuseppe Megna per la Provincia di Crotone e il dott. Pino Gentile  per la Provincia di Reggio Calabria.
    “Il nostro impegno, attraverso le attività del Centro Studi anche a Reggio Calabria – afferma Consuelo Nava – è quello di consolidare il rapporto di fiducia con tutti gli attori sociali, avvicinando il cittadino ad un’idea di cultura politica seria e libera, di incoraggiare un processo democratico di partecipazione alla vita pubblica.
    Per questo riteniamo sia giusto continuare sulla strada da noi tracciata e percorsa sino ad oggi attraverso il Partito Democratico Meridionale, incrementando l’attività del Centro Studi Itinerari P.D.M., così da essere un punto di riferimento e collegamento per tutti coloro che, con entusiasmo e passione , credono nella forza e nei valori della democrazia e dello stato laico”.