• Home / CITTA / Protesta di AG in Consiglio Regionale: e pace fu…

    Protesta di AG in Consiglio Regionale: e pace fu…

    Due giorni di riflessione per raffreddare il clima ed essere sicuri del fatto che "certe parole" se le fossero effettivamente scambiate oppure si trattava di qualcuno che s'è fatto la "scarpetta".

    Ed in effetti Beniamino Scarfone e Daniele Romeo hanno chiarito con il consigliere Nino Zimbalatti – durante la pausa che ha preceduto la votazione all'ordine del giorno sul Museo della Magna Grecia – le incomprensioni sorte durante (e successivamente proseguite) la protesta dei giovani di AN durante l'ultima riunione di Consiglio Regionale.

    Gli esponenti di AG, scherzando sul fatto di avere informato tutti della loro imminente manifestazione, hanno detto a al Consigliere Zimbalatti che hanno capito non fosse stato lui responsabile di alcuni gravi insulti. Lui ha  – sorridendo – dichiarato "che poteva sapere" per essere arrivato nell'aula in quei momenti.

    La questione si è risolta con seria serenità riportandola nel giusto alveo dei confronti politici – ancorchè aspri – ma che tali rimangono senza scadere nel personale.

    Non solo. Romeo ha chiesto a Zimbalatti se fosse vera la notizia di una sua militanza giovanile nel Fronte della Gioventù. "Non rinnego. All'epoca difendevo la città che assieme alla squadra amaranto ho nel cuore" ha risposto Nino Zimbalatti.

    Poi arriva il voto e le posizioni tornano distanti. Zimbalatti non ha più trent'anni ed anche il suo orientamento politico è cambiato.

    I giovanissimi Romeo e Scarfone tornano ai loro banchi. Aldilà del colore e dell'età la loro stretta di mano rimane un gesto da gentiluomini.

    (Ant. Mont.)