• Home / CITTA / Prosegue perquisizione casa “Gambazza”

    Prosegue perquisizione casa “Gambazza”

    i Carabinieri del comando Provinciale di Reggio Calabria, stanno con determinazione continuando a perquisire l’abitazione del latitante Pelle Antonio detto “Gambazza” nato a San Luca (RC)  il 01.03.1932 inserito nell’elenco dei 30 latitanti più pericolosi. Carabinieri e vigili del Fuoco, attrezzati di ruspe, bob cat e martelli pneumatici, hanno rinvenuto 3 bunker ritenuti caldi. L’abitazione del Pelle Antonio è una palazzina sita alla periferia del comune di Benestare comprensiva di 8 alloggi e numerose pertinenze fra le quali una grossa stalla ove sono allevate mucche. Il primo bunker era costruito in cemento armato in un garage del palazzo “Pelle” interrato nel lato ove la casa s’appoggia ad un terrapieno; l’entrata era mascherata da un blocco di cemento armato 2×50 che scorrevole su rotaie d’acciaio. Il nascondiglio è un locale 4×6 m attrezzato di tutto punto per ospitare più persone, il letto era rifatto ed il frigo pieno di vivande. Il secondo bunker è stato ritrovato all’interno del primo; s’accedeva da una botola nascosta sotto il letto: il locale è 3x3m. Il terzo all’interno della taverna al piano terra, l’entrata dietro il frigo dell’angolo cucina. è una stanza 2×3 anche questa attrezzata per ospitare persone. Sono in atto scavi nel terreno intorno a palazzo Pelle; le operazioni continueranno anche per tutta la giornata di domani. Nei bunker rinvenuti sta operando la Sezione Investigazioni Scientifiche per repertare materiale utile all’attività investigativa