• Home / CITTA / Procura minori: “Su figlia Condello serve riserbo”

    Procura minori: “Su figlia Condello serve riserbo”

    ''L'interesse dei minori,
    che e' l'unico ed esclusivo interesse che deve muovere la
    giustizia minorile, richiedeva un doveroso riserbo''. E' quanto
    sostiene il procuratore della Repubblica dei minorenni di Reggio
    Calabria, Carlo Macri', in relazione alla possibile revoca della
    patria potesta' per Pasquale Condello, il boss della 'ndrangheta
    arrestato lunedi' scorso, nei confronti della figlia.

    Macri', in una dichiarazione, parla di ''numerose, ripetute
    esternazioni, attraverso organi di stampa e televisivi, da parte
    di diversi magistrati della Dda di Reggio Calabria concernenti
    la richiesta di decadenza della potesta' genitoriale nei
    confronti di alcuni minori a causa dell'appartenenza dei
    genitori ad organizzazioni criminali di tipo mafioso''.

    Il procuratore ricorda, in particolare, che e' ''il proprio
    ufficio l'unico legittimato a proporre ricorsi, proposte e
    pareri presso il Tribunale per i minorenni''. Quindi il richiamo
    da parte di Macri' al ''doveroso riserbo'' che doveva riguardare
    la vicenda, ''sempre mantenuto rigorosamente – sottolinea il
    procuratore – sia nel settore civile che in quello penale''. (ANSA)