• Home / CITTA / Processo Fortugno, nuove rivelazioni fatte dalla cognata

    Processo Fortugno, nuove rivelazioni fatte dalla cognata

    Una auto con i fari accesi e con due persone a bordo fu notata dalla cognata di Francesco Fortugno. L'episodio e' stato raccontato dalla donna nel corso del processo ai presunti mandanti ed esecutori materiali dell'omicidio di Fortugno. ''Era una sera del settembre 2005 – ha detto la cognata di Fortugno – quando io mio marito, Fabio Lagana', mentre stavamo rientrando a casa ci accorgemmo di una automobile con i fari accesi e due persone a bordo. I due, dopo che siamo entrati nella nostra abitazione, si sono allontanati. Sembrava quasi che i due guardavano con attenzione cio' che facevamo io e mio marito''. Nel corso dell'udienza e' stato sentito anche l'agente della polizia di Stato Massimo Lagana' il quale ha compiuto la verifica dei tempi di percorrenza tra il comune di Cinquefrondi e quello di Locri.