• Home / CITTA / Perugia, ‘ndrangheta: reimpiego di capitali in attività edilizie

    Perugia, ‘ndrangheta: reimpiego di capitali in attività edilizie

    Metodologie ritenute tipicamente mafiose, nell'ambito del traffico degli stupefacenti, del reimpiego di capitali in attivita' edilizie, del traffico di autovetture rubate o ''clonate'', del riciclaggio di assegni falsificati sono state evidenziate dagli inquirenti nell'ambito dell'operazione Naos eseguita dai carabinieri del Ros coordinati dalla procura di Perugia. Sono 57 le misure cautelari che vengono eseguite tra Umbria, Calabria, Campania, Lazio, Emilia Romagna, Lombardia e Trentino-Alto Adige (ANSA)