• Home / CITTA / Partorire senza dolore si può

    Partorire senza dolore si può

    Partorire senza dolore oggi si può.L’enorme miglioramento tecnologico e la disponibilità di nuovi farmaci analgesici capaci di eliminare il dolore lasciando non soltanto vigile la coscienza ma,addirittura,consentendo alla paziente,trattata con piccole dosi subentranti per via epidurale,di potersi liberamente muovere e deambulare,consentono oggi alle donne ,soprattutto a quelle che hanno per loro natura una bassa soglia del dolore,di affrontare più serenamente il periodo del travaglio di parto che rappresenta comunque per ogni donna un momemto di grande impegno sia sul piano fisico che su quello psicologico.

    La tecnica del parto indolore in epidurale ,ancorchè ampiamente sperimentata ed utilizzata,non è ancora entrata tra le prestazioni erogate routinariamente in regime di assistenza ospedaliera ordinaria per una serie di problemi tecnico —organizzativi,riguardanti non solo la nostra città ma quasi tutti gli ospedali italiani,che il SOROPTIMIST CLUB di Reggio Calabria vuole affrontare e dibattere riunendo ad uno stesso tavolo di lavoro i vari responsabili medici,amministrativi e politici locali e regionali e cercare di ottenere,attraverso le proposte ed i suggerimenti che emergeranno dal pubblico dibattito,il riconoscimento del parto indolore come prestazione ordinaria,a totale carico del S.S.N., a favore di chi vorrà farne richiesta. Ovviamente,I’indicazione di un proprio medico fiduciario al posto dei medici di turno al momento del parto,configura per la donna la scelta di una prestazione libero-professionale,cli cui si è detto sopra,che resterà ,com’è giusto,un’alternativa sempre praticabile per la paziente e per i medici che operano nelle strutture.

    Per dibattere questa delicata tematica il Soroptimist Club ha organizzato per venerdì 15 febbraio 2008,alle ore 16,30,presso il salone della Provincia in piazza Italia,un convegno dal titolo “ IL PARTO INDOLORE NELLA NOSTRA REALTA’“. In una prima parte interverranno il dr. Dino Gervasi ,anestesista,il dr. Roberto Pennisi,ginecologo e la dr.ssa Giovanna Campolo ,neuropsichiatra,che relazioneranno sulla parte tecnico- scientifica dell’epidurale in travaglio di parto,ciò al fine di poter introdurre opportunamente il pubblico presente alla tavola rotonda vera e propria dal titolo “ L’ATTUAZIONE ROUTINARIA DEL PARTOINDOLORE NELLA NOSTRA REALTA’ SOCIALE. PROLEMATICHE E PROSPETTIVE “in cui il direttore sanitario degli Ospedali Riuniti,dr.Vincenzo Trapani Lombardo,il dr. Annibale Musitano,primario anestesista,iI dr. Pasquale Vadalà,primario ginecologo,oltre alla consigliera comunale delegata alle Pari Opportunità M. Giovanna Cusumano ed un dirigente dell’Assessorato alla Sanità della Regione Calabria cercheranno di analizzare le problematiche inerenti al tema e,soprattutto,di prospettare le soluzioni più facilmente attuabili.

    Il convegno è aperto a tutta la cittadinanza ed anzi la presidente del Soroptimist dr.ssa Nucci Bitto,ginecologa,raccomanda a tutti,uomini e donne, di essere presenti numerosi per far sentire che poter scegliere di partorire senza dolore rappresenta una conquista sociale veramente importante per tutte le donne che vorranno fare questa esperienza e per i neo-papà e le loro famiglie che potranno vivere più serenamente l’evento parto.