• Home / CITTA / Ospedale Vibo, arrivano otto medici al Pronto Soccorso

    Ospedale Vibo, arrivano otto medici al Pronto Soccorso

    Il dott. Domenico Stalteri, neo  Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia, dopo un’attenta e complessiva ricognizione del suo “stato di salute”, ha disposto i primi provvedimenti che hanno permesso di entrare nel vivo dell’operazione rilancio della sanità vibonese dopo i recenti fatti che hanno turbato l’opinione pubblica.
    Il Direttore dell’Asp in quest’ottica ha pensato soprattutto a propiziare le condizioni per un importante e altrettanto doveroso recupero del rapporto medico – paziente, inficiato negli ultimi tempi dalla eccessiva campagna mediatica abbattutasi sulle gravi vicende che hanno interessato l’attività del presidio ospedaliero vibonese.      
    In direzione di questi essenziali ed irrinunciabili obiettivi, Domenico Stalteri ha intrapreso una mirata opera di ricognizione totale del personale allo scopo di permettere la successiva ricollocazione e razionalizzazione delle risorse umane, eliminando sacche di inefficienza e disfunzioni organizzative.
    Diramate anche le disposizioni che regolamentano la presenza del personale,  l’allontanamento temporaneo  dal posto di lavoro ed i relativi controlli, mentre è  stato richiesto anche ai direttori di struttura complessa di attestare la presenza in servizio mediante doppia timbratura del cartellino marcatempo, in entrata ed in uscita.
    Sul piano delle possibili risposte immediate Domenico Stalteri, in perfetta sintonia con le indicazioni dell’Assessore Regionale alla Sanità, Vincenzo Spaziante, ha disposto l’assunzione di otto medici per il pronto soccorso dell’ospedale di Vibo Valentia;
    Nel quadro delle  iniziative volte ad accorciare i tempi verso il ripristino di alcune attività fermate per motivi a tutti noti, sono state adottate le misure necessarie per rimuovere gli ultimi ostacoli alla riapertura dei ricoveri nell’U.O. di Nefrologia e Dialisi e Pediatria che dovrebbe avvenire in brevissimo tempo.
    Il Dg dell’Asp ha fatto anche sapere che è stato disposto l’acquisto di quattro gruppi di continuità per garantire  le dovute condizioni di sicurezza presso l’UTIC, la Riaminazione, l’U.O. di  Nefrologia e Dialisi e la sala oparatoria del presidio di Tropea.