• Home / CITTA / Omicidio Molè: vertice tra gli investigatori

    Omicidio Molè: vertice tra gli investigatori

    Vertice stamattina tra i magistrati della Dda di Reggio Calabria ed i funzionari della Polizia di Stato per fare il punto sulle indagini del boss della 'ndrangheta Rocco Mole', di 42 anni, capo della cosca Mole'-Piromalli, ucciso ieri mattina a Gioia Tauro. Alla riunione hanno partecipato il procuratore di Reggio Calabria, Francesco Scuderi; il coordinatore della Dda, Salvatore Boemi, ed il pm Roberto Di Palma, insieme ai funzionari della Squadra mobile e del Commissariato di Gioia Tauro. Una riunione che e' servita a valutare gli elementi acquisiti all'indagine su un omicidio che assume un valore strategico nella dinamica della situazione della criminalita' organizzata nella Piana di Gioia Tauro, in cui i Piromalli-Mole' hanno sempre avuto un ruolo dominante. Il fatto che sia stato colpito il capo della cosca Mole', sia pure con un ruolo di reggenza in sostituzione del fratello Girolamo, che e' detenuto, dimostra, secondo magistrati ed investigatori, che chi ha assassinato il boss ha voluto lanciare un segnale preciso per dimostrare che non esistono piu' ''intoccabili''. E questo anche con lo scopo di sovvertire i rapporti di potere tra ed all'interno delle cosche della Piana di Gioia Tauro. (ANSA).