• Home / CITTA / ‘Ndrangheta, Laganà: “E’ sempre più emergenza”

    ‘Ndrangheta, Laganà: “E’ sempre più emergenza”

    ''Bisogna fare veramente qualcosa. E bisogna farla subito, perche' e' sempre piu' emergenza 'ndrangheta. Da nord a sud''. Lo sostiene, in una dichiarazione, Maria Grazia Lagana', deputato del Pd e vedova di Francesco Fortugno, il vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria ucciso nel 2005. ''Ormai – aggiunge – e' ndrangheta-impresa. Il gruppo criminale che s'ingrandisce sempre di piu', dimostrando di non temere alcun contrasto. E' bene fare presto perche' e' a rischio la sicurezza di tutti. E quanto sia pericolosa la mafia calabrese lo dimostrano gli ultimi fatti successi in Calabria e l'inchiesta sul riciclaggio scoperta a Milano. L'eliminazione del boss della Piana di Gioia Tauro, Rocco Mole', potrebbe essere il preludio di momenti ancora piu' feroci. L'uccisione dell'agente generale dell'Ina Assitalia, Giovanni Filianoti, a Reggio Calabria, incensurato, mette inquietudine in tutta la societa' civile e fa meditare sul fatto che chiunque, sul territorio calabrese, e' assoggettato ad un rischio potenziale dei criminali che non esitano ad usare il piombo per portare a compimento i propri interessi. Interessi enormi, come dimostra il losco giro di denaro incerto svelato con l'inchiesta di Milano, che ha portato all'arresto di diverse persone''. ''Ora – conclude l'on.Lagana' – e' il momento di alzare la guardia. Non si puo', ne' si deve piu' temporeggiare. Servono subito nuove disposizioni antimafia, che vanno applicate senza remissione, per colpire al cuore la 'ndrangheta, che e' la piu' potente organizzazione criminale''. (ANSA).