• Home / CITTA / Manifestazione Locri 1° marzo: partecipa anche il Pdci

    Manifestazione Locri 1° marzo: partecipa anche il Pdci

    Riceviamo e pubblichiamo 

    Mancano pochi giorni, ormai, alla manifestazione nazionale organizzata dal Consorzio di cooperative sociali Goel, da Comunità Libere e da Calabria Welfare per la legalità e in difesa delle vittime della ‘ndrangheta e delle massonerie deviate.

    Sabato primo marzo a Locri arriveranno in tanti per dare un segno evidente dell’altra Calabria, quella che lavora e fa di tutto per contrastare la ndrangheta .e le organizzazioni criminali

    Per noi calabresi questa deve essere un’occasione da non perdere, un’opportunità per far sentire ancora di più la nostra voglia di liberazione della Calabria dagli affari sporchi, dagli interessi mafiosi e dalle illegalità.

    Per questo è importante che il primo marzo ci sia una grande partecipazione a Locri, per contribuire fattivamente con idee e proposte alla battaglia di cambiamento di cui è chiaramente espressione la manifestazione promossa da Goel, Calabria Welfare e Comunità Libere.

    Per noi Comunisti Italiani la lotta alla ‘ndrangheta e alle mafie rappresenta un impegno assolutamente imprescindibile e prioritario. Noi siamo da sempre al fianco dei cittadini, spesso indifesi, che combattono coraggiosamente la battaglia per affermare i diritti di libertà, per contrastare i soprusi e le prepotenze e per ribadire che anche in Calabria si può vivere e lavorare onestamente. Accogliamo, quindi, con gioia e speranza questa iniziativa contro tutte le mafie, contro la corruzione politica e gli intrecci clientelari che alimentano gli affari delle organizzazioni criminali e l’illegalità, per costruire percorsi di libertà, cittadinanza, informazione, legalità, giustizia, solidarietà. Ribadiamo, infine, la necessità di un forte impegno contro la criminalità organizzata che rappresenta il nemico principale per lo sviluppo di questa terra e la necessità di una azione forte dello Stato, della magistratura e delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza e la legalità in territori dove la mafia la fa da padrona con un dominio incontrastato ed assoluto.  Reggio Calabria, 28.2.2008                                                                                   Il Segretario regionale del PdCI Calabria                                                                           Michelangelo Tripodi