• Home / CITTA / Le donne Arci sulla 194

    Le donne Arci sulla 194

    Dalla sezione donne dell'Arci di Reggio Calabria riceviamo e pubblichiamo 

    La sezione donne dell’ARCI Comitato Territoriale di Reggio Calabria manifesta parere contrario nei confronti della proposta di moratoria sull’aborto, avanzata da Giuliano Ferrara, che costituisce l’ennesimo attacco contro la libertà delle donne.Questa moratoria non fa altro che attaccare una generazione intera e in modo particolare donne e uomini che riuscirono a far prendere coscienza del problema allo Stato e, il 22 maggio del 1978, fecero promulgare la tanto attesa legge 194; Questa legge è  importante non solo per il diritto che tutela ( l’interruzione di gravidanza, entro i primi 90 giorni, per motivi che comporterebbero gravi pregiudizi alla donna come quelli economici, sociali, fisici, psichici, per malformazioni del nascituro o per le circostanze in cui è avvenuto il concepimento, come la violenza sessuale), ma anche perché è stata capace di arrestare il mercato degli aborti clandestini, il quale metteva seriamente a rischio la vita di migliaia di giovani donne.Pertanto condividiamo le idee di chi difende la legge 194 in tutte le sue parti, difesa necessaria per evitare modifiche e interferenze che porterebbero indietro l’Italia di qualche secolo; inoltre, difendiamo energicamente l’operato di chi, a servizio dell’intero paese, opera perché sia garantita la massima assistenza alle donne che scelgono l’aborto.   Sezione Donne Arci Comitato Territoriale di Reggio Calabria