• Home / CITTA / Lamezia, pm Mazzotta: “Poca collaborazione nella lotta al racket”

    Lamezia, pm Mazzotta: “Poca collaborazione nella lotta al racket”

    ''Devo dire che sono deluso del mancato ritorno collaborativo degli operatori economici, nonostante i risultati che abbiamo ottenuto''. Lo ha affermato il procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Raffaele Mazzotta, commentando gli ultimi episodi di intimidazione ai danni di esercizi commerciali della citta'. ''Una collaborazione, quella che chiediamo – ha aggiunto il procuratore – intelligente, oculata, prudente. La mia Procura riceve tante lettere anonime su tanti altri argomenti, ma nulla, nemmeno in forma anonima, per quanto riguarda il racket e le estorsioni. Lamezia non e' stata bonificata e sarebbe totalmente sciocco pensare questo''. ''Stiamo valutando – ha sostenuto Mazzotta – se in citta' si stiano creando nuove alleanze, sodalizi, nuovi assetti e nuovi equilibri nell'ambito della criminalita' organizzata. Sarei un ingenuo a ritenere che le operazioni portate a segno con successo nel 2007, nel corso delle quali sono stati effettuati importanti arresti, abbiano risolto il problema legato alla criminalita' organizzata. A me, da sei anni, sembra di essere seduto su un vulcano che alterna momenti di apparente calma a momenti di preoccupazione''. ''Dobbiamo registrare, comunque – ha concluso il procuratore – che da quasi un anno non registriamo omicidi di matrice mafiosa in citta'. Sono convinto che i successi del 2007 sono successi tattici. Non abbiamo vinto ancora la guerra''. (ANSA).