• Home / CITTA / Giamborino, i motivi del silenzio

    Giamborino, i motivi del silenzio

     Dal consigliere regionale Pietro Giamborino riceviamo e pubblichiamo 

    Il mio “silenzio” all’incontro politico di ieri, mercoledì, a Lamezia Terme dove si è discusso sull’attuale linea politica della maggioranza in Calabria soprattutto alla luce di quanto sta accadendo sul piano  della più complessiva attività alla Regione Calabria, non ha inteso significare, per come qualcuno ha voluto interpretare,  una posizione contraria alla mozione proposta da Nicola Adamo e Marco Minniti.

    Tutt’altro. Il mio “non intervento” è, invece, dovuto alla piena condivisione della proposta Adamo-Minniti che ho accolto pienamente perché rappresenta un positivo punto d’incontro con la tesi sostenuta dal presidente della giunta regionale, Agazio Loiero.

    In realtà l’analisi della precarietà dell’attuale momento politico regionale, esposta nelle sue linee essenziali e mirate dal capogruppo Nicola Adamo, prende atto della inderogabile necessità di affrontare e superare la gravità della situazione che si è venuta a determinare ma nel contempo indica alcune priorità che costituiscono il cammino ideale per riprendere con serenità e responsabilità il confronto politico più utile per dare risposte alle attese della popolazione.

    Da qui la mia decisione di non prendere la parola al dibattito, pur partecipando.   

    Grazie.