• Home / CITTA / E il delfino di Piazza Castello si ritrovò…

    E il delfino di Piazza Castello si ritrovò…

    Riceviamo e pubblichiamo 

    Gentile direttore,

    le vengo in soccorso, se questo può esserle utile, a  tranquillizzare il cittadino delatore dal grande senso civico sig. Demetrio Canale.Il delfino bronzeo di antichissima fattura, che costituiva la bocca della fontana di piazza Castello, si trova custodito negli uffici comunali, pronto ad avere restituito l’antico splendore.Difatti, anch’io, come il concittadino Canale, fin dall’inizio mi sono chiesto del perchè, ad opera finita ed inaugurata, si era optato alla cancellazione di un tratto di memoria storica, che la fontana per molte generazioni di reggini  ha rappresentato.Successivamente, ma per pura casualità, mi trovai  a trascorrere una breve vacanza- studio all’estero insieme al professionista che dell’intero restalyng della piazza se ne era occupato.Mai migliore occasione mi fù offerta per fugare qualsiasi mio dubbio.Interrogato del perchè si stesse compiendo questo “sopruso”, il professionista dai modi garbati e pacati, mi tranquillizzò invitandomi presso gli uffici, per accertarmi che il delfino si trovava custodito, e che presto sarebbe stato riposizionato.In verità correva il mese di ottobre.Era proprio così. Mi senti per un attimo sollevato.Ma si sa i tempi della gestione amministrativa non sono quasi mai celeri e tempestivi.Di certo, e di questo ne sono certo, l’intenzione del progettista e del responsabile dei lavori, è quella di ridare alla piazza un punto di ristoro e refrigerio, possibilmente di pregio e conservativo di quella memoria strorico-sociale che la città merita. 

    Grazie.

     Stefano Viola( consigliere I Circoscrizione “Centro Storico”).