• Home / CITTA / Dda Perugia: “Ecco come si evolve la ‘ndrangheta”

    Dda Perugia: “Ecco come si evolve la ‘ndrangheta”

    L'indagine coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia del capoluogo umbro e denominata Naos ''ha offerto significativi elementi sull'evoluzione della 'ndrangheta della zona jonica reggina e sulla realta' criminale umbra'. E' quanto afferma, in una nota il Procuratore Nicola Miriano. ''In relazione al primo aspetto – si legge nella nota – si conferma la tendenza delle principali cosche ad estendere il proprio controllo alle maggiori iniziative economiche del territorio, ricercando il condizionamento degli Enti locali, sia per orientarne l'attivita' amministrativa, sia per intercettare i flussi dei finanziamenti pubblici, principale volano dell'economia calabrese''. ''E' stata cosi' riscontrata – prosegue la nota – l'attitudine dei gruppi criminali ad interagire per la realizzazione dei loro progetti di piu' ampia portata, pur salvaguardando l'autonomia e l'ambito territoriale di ciascun sodalizio. Si e' registrato, inoltre, l'ennesimo salto di qualita' di tale criminalita' che, attraverso proprie imprese, appare ormai in grado di gestire direttamente ambiziosi progetti infrastrutturali, in aggiunta ai tradizionali interessi parassitari inerenti l'imposizione di subappalti, forniture e guardianie''. ''In relazione al secondo aspetto – spiega ancora la nota della Procura -, l'attivita' investigativa ha confermato il tentativo di colonizzazione criminale di altre Regioni, Umbria compresa, attraverso l'infiltrazione nell'economia locale, che si accompagna ad un diffuso impegno nei settori illeciti, tra questi anche il narcotraffico''. (Adnkronos)