• Home / CITTA / Condello, Gratteri: “Presto per parlare di successione criminale”

    Condello, Gratteri: “Presto per parlare di successione criminale”

    "E' ancora presto per parlare di una successione criminale". Commenta così, il magistrato antimafia di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, l'arresto effettuato dai carabinieri che hanno messo in manette Pasquale Condello, il "supremo", il Provenzano calabrese. Sull'ipotesi di una eventuale recrudescenza criminale per la successione a Condello, Gratteri ha poi detto che ''le guerre e le faide si sono sempre dimostrate perdenti nel tempo e quindi credo che non vogliano ripercorrere gli errori del passato. Quindi secondo me faranno di tutto per accordarsi e per determinare i loro campi d'influenza''