• Home / CITTA / Comune Reggio: nessuna responsabilità su acqua inquinata

    Comune Reggio: nessuna responsabilità su acqua inquinata

    Da  Roto San Giorgio riceviamo e pubblichiamo 

    Sulla questione dell’acqua inquinata che ha interessato alcune abitazioni della zona Sud della Città, nessuna responsabilità è addebitabile all’Amministrazione Comunale, che, tra l’altro, è prontamente intervenuta nell’ambito delle proprie competenze.

    “La manutenzione della rete idrica in alcune aree del nostro territorio – spiega il dirigente comunale del settore Marcello Cammera – è stata già trasferita alle competenze della società “Acque Reggine” in quanto gestore unico dell’Ato 5 Reggio Calabria. Anche la zona della V e VI circoscrizione rientra in quelle dove questa stessa Società esercita la manutenzione. Nei giorni scorsi proprio “Acque Reggine” è stata interessata dall’organo periferico a verificare il problema inerente i condomini siti sulla traversa V di via Sbarre Centrali. La Società, informando il Comune, ha effettuato una serie di verifiche sulle condotte idriche e fognarie comunali e sugli allacci alle utenze di quegli edifici, non riscontrando alcuna anomalia. Nel corso di tali controlli, però, è stato individuato un pozzo privato all’interno del cortile di un fabbricato di residenza privata, a cui le utenze di due condomini erano allacciate per approvvigionarsi di acqua potabile. La presenza di questo pozzo non risultava assolutamente censita, e, di conseguenza, non poteva essere monitorata in quanto inesistente per gli Uffici Comunali. Dagli accertamenti effettuati da Acque Reggine – prosegue il dirigente – il pozzo si trova in prossimità di un canale di raccolta delle caditoie e dello smaltimento dei servizi igienici dello stesso condominio, che, a sua volta, si collega alla condotta fognaria comunale: i controlli, inoltre, hanno registrato il perfetto deflusso delle acque fognarie nelle reti comunali e, quindi, nessun impedimento al loro corso. Presumibilmente la camicia del pozzo può essere stata interessata da infiltrazioni provenienti dal canale di raccolta. Il Comune – conclude Marcello Cammera – per tutelare la salute pubblica, ha immediatamente dato disposizioni alla società Acque Reggine affinché provvedesse all’allaccio delle utenze interessate sulla nuova condotta idrica comunale che passa al centro della via, consentendo così l’approvvigionamento dei residenti già dalla sera del 27 febbraio”.