• Home / CITTA / Cgil, Cisl ed Uil: “O continuità con le intese sottoscritte o sciopero generale”

    Cgil, Cisl ed Uil: “O continuità con le intese sottoscritte o sciopero generale”

    ImageConferenza stampa congiunta di CGIL, CISL ed UIL a Piazza Camagna. Pensionati e fasce deboli di lavoratori in Italia quale oggetto delle richieste che i segretari delle confederazioni, Alì, Piscioneri e Biondo hanno sottolineato.

    "Abbiamo avuto un serio confronto col Governo Prodi per le politiche dei redditi e dei servizi che ci stava facendo ben sperare per il futuro" – ha sottolineato Piscioneri – "bisogna che ora ci sia continuità anche col prossimo Governo. Non si deve interrompere la trattativa con la fine della legislatura".

    "Il problema della nostra terra – ha invece rimarcato Alì – è quello dell'occupazione di qualità. credo molto nello sviluppo turistico della provincia e della città. potremmo avere dei gioielli di turismo con offerte culturali di qualità ma servono infrastrutture per darci la mobilità che ci liberi dal fatto di essere chiusi nel nostro territorio"

    "Chiediamo anche maggiore aiuto per le imprese" – afferma Biondo – "perchè in Calabria esse sono danneggiate dalle infrastrutture fatiscenti e dalla malavita organizzata con una politica che non fa nulla per intervenire, anche se potrebbe, anzi dovrebbe"

    La minaccia di uno sciopero generale è stata poi esplicitata nel caso in cui il nuovo Governo non continui a lavorare nel solco dell'accordo preliminare sottoscritto il 23 luglio scorso col Governo Prodi

     

    Peppe Caridi