• Home / CITTA / Calabria: sei aziende su mille sono “in nero”

    Calabria: sei aziende su mille sono “in nero”

    Attraverso un'indagine dell’Ufficio Studi della Cgia di Mestre effettuata basandosi sui dati forniti dagli organi ispettivi del ministero del lavoro, dell’Inps e dell’Inail è stato possibile individuare la distribuzione geografica della così detta "economia sommersa".

    Dal primo gennaio al trenta novembre del 2007 sono ben cinquantasei mila i lavoratori in nero individuati, mentre 22.500 aziende in tutto il paese lavorano nella totale irregolarità.

    A primeggiare è la Campania dove nove imprese su mille sono fuori legge, mentre la Calabria occupa un poco edificante secondo posto con 6,5 sullo stesso campione. Al terzo posto con sei ditte su mille non in regola, si colloca la vicina Sicilia.

    Una stima parla di circa un miliardo 254 milioni 502 mila euro di contributi evasi.