• Home / CITTA / Boss ucciso, Forgione: “Uno degli omicidi più gravi”

    Boss ucciso, Forgione: “Uno degli omicidi più gravi”

    ''Per l'
    importanza della famiglia mafiosa dei Mole'-Piromalli, per la
    zona in cui e' insediata ed anche per le modalita' in cui e'
    avvenuta, l'uccisione di Rocco Mole' appare come uno degli
    omicidi piu' gravi tra i boss della 'ndrangheta dopo quello di
    Paolo De Stefano''. E' quanto ha detto il presidente della
    Commissione parlamentare antimafia, Francesco Forgione, circa
    l'omicidio del boss Rocco Mole'.
    ''La cosca Mole' – ha aggiunto – e' il braccio militare della
    famiglia Piromalli, esercita un ruolo di controllo del
    territorio della Piana di Gioia Tauro da molto tempo, ed il
    fatto che Rocco Mole' non temesse in alcun modo per la propria
    sicurezza e' un segnale che questo omicidio non e' il frutto di
    qualche faida. Tutta l'area di Gioia Tauro e' importante per gli
    affari delle cosche e l'uccisione di un boss e' piu' da
    interpretare come legata a contrasti su questi interessi''.
    ''La magistratura e le forze di polizia – ha concluso
    Forgione – presidino fortemente il territorio per bloccare una
    possibile risposta che potrebbe sfociare in una nuova guerra di
    mafia''. (ANSA).