• Home / CITTA / Bimbi asilo, il sequestratore: “Sono perseguitato da un folletto”

    Bimbi asilo, il sequestratore: “Sono perseguitato da un folletto”

    Era molto conosciuto nel quartiere Gebbione, Cristian Familiari, 32 anni, l'uomo che ha sequestrato per alcune ore stamattina undici bambini e una maestra in un asilo a Reggio Calabria. Figlio di un commerciante di laterizi e di un'insegnante elementare che ha prestato servizio per quasi trent'anni in una scuola del quartiere, Cristian Familiari negli ultimi tempi aveva avuto problemi economici a causa di alcuni insuccessi commerciali. Gestiva con un fratello un gruppo di negozi per la vendita di prodotti musicali e un'impresa per la realizzazione di tabelloni destinati alla pubblicita'. Gli inquirenti, inoltre, non escludono che Familiari, nel compiere il suo gesto, fosse in uno stato di forte agitazione e che possa avere assunto sostanze psicotrope. Agli inquirenti, in maniera confusa, l'uomo ha detto di ''sentirsi perseguitato da un folletto'', ma alla base del gesto odierno vi sarebbero le difficolta' economiche. Cristian Familiari, dopo le formalita' di rito, e' stato ricoverato e piantonato presso il reparto di psichiatria dei ''Riuniti'', in attesa dell'interrogatorio di garanzia che si svolgera' entro tre giorni. Recentemente, secondo quanto si e' appreso, l'uomo soffriva di una forma di depressione bipolare.(ANSA).