• Home / CITTA / Azione Giovani propone questionario al centro storico

    Azione Giovani propone questionario al centro storico

    Per iniziativa del circolo di Azione Giovani  “Alfonso Virdia – Centro Storico” di Reggio Calabria poco tempo fa si è voluto approntare un questionario da sottoporre all’attenzione degli abitanti del centro storico per conoscere le loro opinioni sul modo di gestire una zona così importante e frequentata della città.

    Fondamentale è stato il sostegno e la collaborazione dei numerosi commercianti della circoscrizione,presso i quali sono state poste le cassette adibite alla raccolta dei questionari compilati dalla cittadinanza. Dall’esame dei risultati è emerso un quadro poco felice della gestione dei beni e dei servizi pubblici,nonché una grande preoccupazione di tutti i numerosi problemi legati alla sicurezza ed alla gestione del territorio e delle attività commerciali. In particolare le lamentele sollevate riguardano l’inefficienza del servizio di smaltimento dei rifiuti, il posizionamento dei bidoni di raccolta spesso posti di fronte ai negozi,l’inefficiente manutenzione delle affollate strade del centro storico, la scarsa illuminazione di alcune vie  che rende più agevoli il compimento di furti e scippi; nonchè l’assenza di un continuo e veloce intervento delle forze dell’ordine, la cui presenza costante sul territorio renderebbe più tranquilla e sicura la vita dei cittadini.

    Molti si dicono inoltre delusi del fatto che le opere pubbliche non siano sempre completate, trascurando soprattutto la cura delle zone verdi della circoscrizione che, dopo un iniziale entusiasmo, vengono abbandonate a se stesse o lasciate senza acqua per il mancato funzionamento dei pur esistenti impianti di irrigazione (vedi piazza castello). Tutto ciò sembra voler far pensare che dalle nostre parti le più lodevoli iniziative non attecchiscano e non producano frutti. Il sondaggio ha svelato quindi una serie di problematiche che spesso restano circoscritte al una cerchia ristretta di conoscenti.

    Ha un pò deluso la mancata partecipazione all’evento di qualche commerciante, qualcuno particolarmente irritato per le difficoltà che sta affrontando l’economia a livello nazionale ed i pochi controlli che alimentano il selvaggio abusivismo commerciale. Di queste proposte, di cui si fanno portavoci i consiglieri circoscrizionali Massimiliano Murolo e Bruno Panzera, dovrebbero essercene più spesso, perché aiutano a conoscere e a capire meglio il contesto cittadina in cui si vive.

    Si è stabilito di ripetere l’indagine anche l’anno prossimo,cercando di coinvolgere ancora più persone ed in maniera più determinante, non soltanto a fini conoscitivi e statistici ma soprattutto per proporre azioni di miglioramento mirate ad avviare piani di intervento funzionali.