• Home / CITTA / Asilo “Il girotondo”, il giorno dopo

    Asilo “Il girotondo”, il giorno dopo

    Ci sono i vetri delle finestre e i mobili rotti per l'irruzione delle forze dell'ordine ma e' tanta voglia di tornare alla normalita' che si respira, stamane, nell'asilo infantile ''Il Girotondo'' di Reggio Calabria dove ieri Cristian Familiari ha tenuto in ostaggio per alcune ore undici bambini e una maestra. I piccoli allievi dell'asilo stamani non si sono visti cosi' come la maestra Lorenza Mangiola. Solo qualche genitore e' passato per avere notizie sulla ripresa dell'attivita' didattica. ''Qui e' tutto distrutto – dice Sonia Crea, segretaria della scuola – e siamo tutti frastornati. L'accaduto non e' stato di poco conto e ci vorra' qualche giorno per tornare alla normalita'''. ''Fortunatamente – prosegue la donna – non e' successo nulla di grave e questo e' gia' molto. Cercheremo, comunque, di riprendere l'attivita' il piu' presto possibile tenuto conto anche del fatto che i bambini pare non abbiano per nulla risentito per quanto avvenuto: in aula hanno mangiato, sono andati al bagno e, mentre fuori si vivevano ore di angoscia, hanno proseguito nelle loro attivita'''.(ANSA).