• Home / CITTA / Arriva la “tavola provinciale per la legalità“

    Arriva la “tavola provinciale per la legalità“

    Su iniziativa dell'Assessorato provinciale alla Difesa della Legalità, è stata istituita la TAVOLA PROVINCIALE PER LA LEGALITA'.La TAVOLA rappresenta un organismo consultivo di supporto ai compiti istituzionali dell'Assessorato,  attraverso la partecipazione attiva di associazioni o enti analoghi, impegnati sul territorio provinciale per l'affermazione della cultura della legalità e dei diritti civili, contro la sopraffazione mafiosa e criminale. La TAVOLA, formulerà proposte da inserire nelle attività di programmazione dell'Amministrazione Provinciale, e fornirà un valido supporto nell'organizazzione e nella calendarizzazione di iniziative itineranti sul territorio per diffondere i valori della legalità e della democrazia attraverso il concreto impegno antimafia dei soggetti coinvolti. I componenti di diritto della TAVOLA, aperta continuamente alle adesioni di organizzazioni interessate, sono i rappresentanti delle associazioni che dichiarano, già all'atto della costituzione, la lotta alla criminalità quale scopo principale della loro formazione. La TAVOLA persegue i seguenti obiettivi:attivarsi nelle varie forme possibili nell'azione di contrasto alla criminalità e alle diverse forme di illegalità; contrastare il fenomeno del racket e dell'usura, dando effettivo sostegno ai cittadini colpiti; promuovere l'utilizzo a fini sociali dei beni confiscati alla 'ndrangheta e favorirne la loro reale occupazione da parte di organismi operanti nel settore del volontariato; approfondire le tematiche inerenti il fenomeno delle “ecomafie” ai fini di individuare opportune forme di contrasto a tutela dell'ambiente; realizzare campagne di comunicazione locali e nazionali favorendo la partecipazione ed il coinvolgimento delle scuole; organizzazione di eventi, seminari, incontri, rassegne, convegni, meeting, cineforum, corsi di formazione rivolti ai cittadini, feste della legalità; svolgere iniziative, anche simboliche, per la commemorazione delle vittime di mafia; curare la divulgazione di materiale informativo utile a far conoscere ai cittadini le misure di sostegno rivolte alle vittime della violenza mafiosa, previste dalle leggi dello Stato; pubblicare articoli, libri, mostre fotografiche; svolgere ricerche studi sui temi inerenti la criminalità organizzata, la corruzione, i mercati illeciti (traffico di droga, armi, tratta di esseri umani, ecc.); organizzare forum e blog di discussione tra gli aderenti alla TAVOLA ed i cittadini della provincia di Reggio Calabria; mettere in rete l'Amministrazione Provinciale e gli enti (associazioni, cooperative, movimenti) per favorire lo scambio di esperienze ed informazioni socio-culturali per contribuire alla crescita del singolo e delle comunità di cittadini.Al termine dei lavori d'insediamento della TAVOLA l'Assessore Provinciale alla Difesa della Legalità Michele Tripodi ha dichiarato:”Abbiamo compiuto uno sforzo notevole per raccogliere insieme quelle associazioni che hanno acquisito negli anni un'identità ed un'esperienza specifica nelle attività di contrasto al fenomeno mafioso, distinguendosi dalle altre proprio nell'impegno civile e sociale contro la 'ndrangheta. La TAVOLA sarà un valido strumento di partecipazione e confronto che ci consentirà di mettere in rete tutti i soggetti rappresentativi, per fare fronte comune contro la mafia e concordare le opportune iniziative da svolgere sul territorio. L'affermazione della legalità e la lotta alla 'ndrangheta rimangono al primo posto dell'agenda politica dell'Amministrazione Provinciale che già ha avuto modo di dimostrarlo con la costituzione parte civile nel processo Congiusta, con l'adesione ad Avviso Pubblico, rete nazionale degli enti locali contro le mafia, e soprattutto attraverso i grandi sforzi che si stanno compiendo per l'istituzione anche in Provincia della Stazione Unica Appaltante, utile deterrente per l'infiltrazione mafiosa nei contratti di appalti, servizi e forniture.”