• Home / CITTA / Antimafia, Macrì: “Mai in Consulta Regione Calabria”

    Antimafia, Macrì: “Mai in Consulta Regione Calabria”

    Vincenzo Macri', sostituto procuratore nazionale antimafia, in relazione al contenuto dell'articolo ''Antimafia double face'', a firma Riccardo Bocca, apparso sul numero de ''L'Espresso'' oggi in edicola precisa in una nota di non essere ''mai stato formalmente componente della Consulta regionale antimafia della Regione Calabria''. ''L'Espresso'', tra l'altro, scrive di una riunione della Consulta antimafia della giunta regionale di cui farebbe parte, oltre a Macri', Francesco De Grano, funzionario della Regione indagato nell'ambito dell'inchiesta 'Why not' ''Non ho partecipato – dice Macri' – ad alcuna riunione tenuta il 3 dicembre 2007 per il semplice motivo che in quella data non vi e' stata alcuna riunione della Consulta. La data del 3 dicembre e' solo quella del decreto n. 217 del Presidente della Giunta regionale con la quale e' stata rinnovata la composizione della Consulta regionale antimafia, nella quale risultano inseriti i due magistrati della Direzione nazionale antimafia delegati ai distretti calabresi.Non ho trasmesso il suddetto decreto al CSM per la necessaria autorizzazione, essendomi riservato di accettare ovvero di rinunziare alla suddetta nomina. Pertanto non ho partecipato alla riunione della prima, e sinora unica, riunione della Consulta, tenuta il 28 gennaio scorso, come risulta dal relativo verbale. Alla suddetta riunione non ha partecipato neppure il sig. Francesco De Grano. A scanso di equivoci, in data odierna ho presentato le dimissioni irrevocabili da tale organo. E' falso che abbia mai gestito alcunche' con organi regionali, a qualsiasi titolo. Ho affidato ai miei legali l'incarico di apprestare idonei atti di tutela nei confronti del settimanale''. (ANSA)