• Home / CITTA / Amianto: Tripodi incontra Pagliarini

    Amianto: Tripodi incontra Pagliarini

    Dal segretario regionale del Pdci, Michelangelo Tripodi, riceviamo e pubblichiamo 

     

    Le norme di attuazione del Protocollo legislativo in materia di lavoro e previdenza sociale approvate, qualche settimana fa,  dal Parlamento, grazie all’impegno e alla battaglia svolta dai Comunisti Italiani, prevedono, finalmente, il riconoscimento di concreti benefici previdenziali per tutti i lavoratori che abbiano svolto periodi di attività lavorativa con esposizione all’amianto.In tal senso, l’art. 1 comma 22 della Legge n. 247 del 24.12.2007 demanda le modalità di attuazione sulla scottante materia ad uno specifico decreto del Ministro del Lavoro da emanarsi entro sessanta giorni dall’approvazione della Legge, vale a dire entro la fine del mese di febbraio.Tenuto conto che nel frattempo sono state sciolte le Camere e il Governo e il Parlamento stanno, esclusivamente, svolgendo atti di ordinaria amministrazione vi è grandissima preoccupazione tra tutti i tantissimi lavoratori interessati al riconoscimento di un sacrosanto diritto atteso da tanto tempo e che la Sinistra è riuscita a fare diventare legge dello stato.Di queste preoccupazioni si sono fatti portavoce un gruppo di lavoratori delle OMECA  di Reggio Calabria – azienda che per lunghi anni ha visto le maestranze svolgere l’attività lavorativa con la pesante esposizione all’amianto – i quali hanno coinvolto nella faccenda l’assessore regionale all’urbanistica e segretario regionale del PdCI, Michelangelo Tripodi.Il segretario regionale del PdCI, Michelangelo Tripodi, nel comprendere l’estrema urgenza della problematica in questione, ha, immediatamente,  investito della vicenda il Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, on. Gianni Pagliarini, con il quale ha fissato uno specifico incontro sul tema,  che avrà luogo a Roma nella giornata di martedì prossimo, a seguito del quale si auspica di poter rientrare con fatti concreti e notizie confortanti.Successivamente, d’intesa con i lavoratori delle OMECA, l’assessore regionale Michelangelo Tripodi, provvederà a mettere a conoscenza l’opinione pubblica sullo stato dell’arte rispetto ad una materia che coinvolge a Reggio, in Calabria e nell’intero paese decine di migliaia di lavoratori.