• Home / CITTA / Al “Cilea” va in scena “Aldo Moro, una tragedia italiana”

    Al “Cilea” va in scena “Aldo Moro, una tragedia italiana”

    Una pagina importante della storia italiana rivive sul palco del teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria.

    Il 15 il 16 ed il 17 febbraio, alle ore 21, sarà di scena “Aldo Moro, una tragedia italiana”. Si tratta di un’opera scritta da Corrado Augias e Vladimiro Polchi la cui regia è curata da Giorgio Ferrara, con Paolo Bonacelli.

    Una produzione del Teatro Stabile di Sardegna che ripercorre le vicende che scaturirono il 16 marzo 1978, giorno in cui Aldo Moro, presidente della Democrazia Cristiana, viene sequestrato dalle Brigate Rosse  dopo un’azione di fuoco che dura ben due minuti. In quell’imboscata perdono la vita cinque uomini della scorta.

    Da qui cinquantacinque giorni che l’Italia non potrà mai dimenticare, che si concludono il 9 maggio 1978, quando l’uomo politico viene assassinato.

    Oggi, a quasi trent’anni da quel tragico evento, la dramma di Aldo Moro rivive in uno spettacolo che ripercorre, dal punto di vista dell’uomo, i giorni del sequestro, della prigionia e della morte.

    La piéce è costruita sulle lettere che Moro scrisse agli amici del partito, al Papa ed ai familiari. Missive in cui alterna momenti di speranza a attimi di disperazione, tra ricordi privati e raccomandazioni di incombenze quotidiane, tra accuse di errori ed omissioni e ringraziamenti agli amici.

    Sulla scena le parole di Aldo Moro saranno interpretate da Paolo Bonacelli, mentre una voce narrante si alternerà al racconto in prima persona con citazioni, materiali d’archivio, comunicati ufficiali delle Brigate Rose. Il tutto sarà scandito da immagini tratte da telegiornali d’epoca e dai film di Bellocchio, Ferrara e Martinelli. (Roto San Giorgio)