• Home / CITTA / Sanità, nomine direttori: le motivazioni della Giunta

    Sanità, nomine direttori: le motivazioni della Giunta

    Questa la motivazione della Giunta regionale che ha portato alle nomine dei manager per le azienda sanitarie:

    "La giunta – si legge in un comunicato – e' arrivata a tale decisione dopo una approfondita valutazione dei "curricula" di coloro che hanno presentato domanda, riscontrando cosi' l'ottimo lavoro che era stato effettuato dalla commissione presieduta dal professor Francesco Romeo e composta dal professor Antonio Viscomi e dal dottor Ennio Apicella, che avevano segnalato all'attenzione dell'esecutivo regionale due liste di nomi per 58 candidati. Nella prima lista, i nomi valutati per la prima volta, nella seconda, coloro che, a diverso titolo, in questi anni hanno lavorato nella regione come manager o commissari. Si e' avuto conferma, cosi', del buon lavoro fatto dalla commissione e si e' stabilito che il metodo adottato debba essere perseguito anche in futuro per altri incarichi. La giunta regionale – e' stato ribadito – con queste nomine si e' inserita nella linea che sta tracciando il ministro Livia Turco, per evitare scelte dovute ad appartenenza politica, piuttosto che a conclamate professionalita' nel settore. Non si e' trattato, a ogni modo, – si fa rilevare – di una scelta semplice, avendo dovuto controllare oltretutto la disponibilita' dei candidati ad assumere l'incarico. Qualcuno, su cui si era concentrata l'attenzione, aveva da poco fatto altre scelte in altre regioni. Con i nuovi responsabili della Sanita' nelle cinque province calabresi, la giunta ha deciso di adottare anche un nuovo metodo di lavoro. Il Presidente Loiero ed il vicepresidente Spaziante, settimanalmente, li incontreranno per verificare l'attuazione degli obiettivi, informarsi delle necessita', uniformare le prestazioni, mettere a disposizione le esperienze per dare finalmente impulso qualitativo all'assistenza sanitaria in tutta la regione. Per quanto riguarda i direttori delle Aziende Ospedaliere, la giunta, dopo avere valutato positivamente i risultati di alcune aziende e le performance meno brillanti di altre, ha deciso di accompagnare il loro lavoro fino alla scadenza ordinaria".