• Home / CITTA / Sanità: in assessorato regionale clima di smobilitazione

    Sanità: in assessorato regionale clima di smobilitazione

    Era di calma apparente il clima stamani nell'assessorato alla Sanita' della Regione Calabria dopo la decisione della giunta di azzerare i vertici del dipartimento. Negli uffici e' evidente pero' l'aria di smobilitazione dei dirigenti uscenti e di attesa per i nuovi. Negli uffici l'attivita' e' stata comunque frenetica cosi' come accadeva anche nei giorni scorsi. La frase piu' frequente ripetuta da qualche impiegato e': ''oggi e' un casino''. Ma c'e' anche chi commenta la decisione della Giunta regionale a bassa voce e, frettolosamente, sostenendo che ''hanno voluto tagliare qualche testa''. Tra il personale dell'assessorato regionale alla sanita' nessuno si e' esposto nel voler parlare o commentare il 'terremoto giudiziario' provocato dall'inchiesta della Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Per tutta la mattinata negli uffici della direzione generale del dipartimento della sanita' si sono susseguite le riunioni e gli incontri. Ma se negli uffici traspare l'effetto delle decisioni della giunta regionale, all'esterno dell'assessorato, sembra tutto normale tanto che, cosi' come accade spesso, si e' svolta una protesta di lavoratori di due cliniche private che hanno chiesto la revoca dei loro licenziamenti. E come spesso accade l'ingresso dell'assessorato e' stato presidiato da un gruppo consistente di poliziotti e carabinieri. L'assessore alla Sanita', Vincenzo Spaziante, ha detto che ''ieri ho tenuto un primo incontro per spiegare le decisioni della giunta. Sostanzialmente c'e' stata comprensione. A chi ha pensato che si tratti di una decisione punitiva voglio dire che non c'e' stato niente di tutto cio' perche' il cambio del vertice e' stata una misura necessaria''. (ANSA)