• Home / CITTA / Sanità, Confindustria Calabria: “Serve un segnale significativo”

    Sanità, Confindustria Calabria: “Serve un segnale significativo”

    Un importante quanto proficuo
    incontro si e' tenuto, nella sede di Confindustria Calabria,
    fra l'Assessore regionale alla salute, Vincenzo Spaziante, ed
    i Presidenti di Confindustria ed Ance Calabria, Umberto De
    Rose e Giuseppe Gatto. Al centro dei colloqui il punto sulla
    situazione della Sanita' in Calabria, con particolare
    riferimento alla qualita' dei servizi, alla riorganizzazione
    della rete ospedaliera regionale ed alla infrastrutturazione
    edilizia del settore con la costruzione di quattro nuovi
    Ospedali. Tutti soddisfatti dei contenuti dell'incontro.
    L'Assessore Spaziante ha ribadito la necessita' di mettere in
    campo forti sinergie – si legge in un comunicato di
    Confindustria – anche con il sistema delle imprese per
    contribuire ad uscire da una emergenza complicata quanto
    difficile ed i Presidenti De Rose e Gatto hanno ribadito
    piena disponibilita' alla realizzazione di questo nuovo
    percorso per il rilancio qualitativo della sanita' in
    Calabria, sottolineando che questo potra' essere realizzato
    soltanto attraverso un nuovo e piu' qualificato rapporto
    concertativo, teso esclusivamente al perseguimento degli
    interessi generali della Calabria e non gia' e non piu' alla
    salvaguardia di specifici interessi.
    E' stata, infatti, confermata la necessita' di portare a
    sintesi i vari aspetti organizzativi e dei servizi collegati
    alla salute del cittadino attraverso un miglioramento della
    qualita' ed attraverso un ruolo dell'ospedalita' privata
    integrato sempre di piu' e meglio con il servizio pubblico.
    Ogni cittadino calabrese deve poter avere gli stessi servizi
    e la stessa qualita' di ogni altro cittadino del nostro Paese
    ed anche le emergenze divenute, in qualche caso tragedie,
    devono e possono essere superate con una forte e responsabile
    condivisione di obiettivi e di strumenti. A partire dal
    settore dell'edilizia ospedaliera, un investimento in
    Calabria di oltre 300 milioni di euro per la costruzione di
    quattro nuovi Ospedali che hanno tenuto banco sulla stampa
    locale e nazionale piu' per questioni legate al pericolo di
    infiltrazioni mafiose e di emergenze commissariali o presunte
    tali, che per la valenza delle opere e della ricaduta in
    termini di servizi e di risposte di cui la comunita'
    calabrese potra' beneficiare. E su questo specifico aspetto
    e' stata fatta chiarezza anche sulle procedure da seguire,
    Spaziante ha assicurato: saranno seguite tutte le norme
    previste per gli appalti pubblici e, pur dovendo mantenere i
    limiti temporali della realizzazione al minimo consentito,
    non esiste alcuna ipotesi di general contractor. Al fine di
    rendere pratiche ed operative le intese raggiunte la prossima
    settimana sara' sottoscritto un protocollo di intesa per il
    quale il Presidente di Confindustria, De Rose e quello di
    Ance, Gatto, si sono dichiarati particolarmente soddisfatti.(ASCA)