• Home / CITTA / “Onorata sanità“: Villa Anya, la casa degli orrori

    “Onorata sanità“: Villa Anya, la casa degli orrori

    ospedaleNon è solo un gravissimo caso di illecito arricchimento a braccetto con gli interessi della criminalità organizzata, quello ipotizzato dagli inquirenti nell'operazione "Onorata sanità".

    Le conseguenze dello stato di cose emerso, in più casi, si sono abbattute sugli inconsapevoli malati: "A Villa Anya (la casa di cura privata e convenzionata


    sequestrata nell'indagine n.d.r.) i malati venivano trattati molto male" – ha sottolineato il Pm Andrigo – "ed abbiamo contezza di numerosi casi di denegata assistenza sanitaria".

    Ma c'è di più, molto di più: gli inquirenti hanno rivelato di numerosi casi di decessi verificatisi ufficialmente al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Melito che, in realtà erano deceduti a "Villa Anya".

    Il tutto, ovviamente, tramite una falsa certificazione ospedaliera. La gravità del quadro, del quale non possono non prendere atto coloro i quali, a livello politico, sono i responsabili della sanità calabrese, presenta anche casi di "pazienti con gravissime patologie abbandonati a sè stessi"