• Home / CITTA / “Onorata sanità” : quello strano avvicinamento di Crea alle posizioni della vedova Fortugno…

    “Onorata sanità” : quello strano avvicinamento di Crea alle posizioni della vedova Fortugno…

    ''Una sorta di figura paradigmatica di forme spregiudicate ed immorali di concepire l'impegno politico'': cosi' il Gip di Reggio Calabria descrive Domenico Crea, ricordando pero' che dopo il delitto di Francesco Fortugno, ''numerosi contatti hanno portato Crea notevolmente vicino alle posizioni della vedova Fortugno''. Una vicenda, scrive il Gip, culminata ''nella creazione di una lista autonoma in corsa per le elezioni provinciali a Reggio, ma sempre legata alla Margherita, tra i cui promotori figurano la stessa Maria Grazia Lagana', Giuseppe Sera, coordinatore provinciale della Margherita e Crea''. ''Per mesi – afferma il Gip – tutti gli organi d'informazione si sono interessati della vicenda, con la pubblicazione in piu' di una occasione di servizi nei quali veniva lasciato chiaramente intendere come fosse proprio Crea il presunto mandante dell'omicidio Fortugno. Come se nulla succedesse sono stati evidenziati numerosi contatti a livello provinciale, inseriti in un contesto 'macropolitico', che hanno portato Crea notevolmente vicino alle posizioni della vedova Fortugno''. Secondo il Gip, l'impegno politico era inteso da Crea ''quale strumento finalizzato all'arricchimento personale ed al perseguimento di interessi di parte, nella totale noncuranza non solo di spinte ideali e di conseguimento di risultati positivi in favore della collettivita', ma anche di rispetto elementare di principi e valori etici essenziali''. (ANSA)