• Home / CITTA / “Onorata sanità“, per gli inquirenti Crea “voleva mettere artigli su un assessorato”

    “Onorata sanità“, per gli inquirenti Crea “voleva mettere artigli su un assessorato”

    Domenico Crea, il consigliere di centrodestra alla Regione Calabria arrestato stamani nell'ambito dell'operazione dei carabinieri di Reggio sui rapporti tra 'ndrangheta e politica nel settore della sanita', voleva mettere gli ''artigli'' su un assessorato regionale, ''per poterne spolpare a proprio piacimento le risorse in termini sia di budget finanziario, sia di collocazione dei propri soldati nei posti chiave''. E quanto scrivono i magistrati della Dda reggina che hanno coordinato l'inchiesta. La circostanza emerge da una intercettazione ambientale che risale al 3 agosto 2007 che registra un colloquio tra Domenico Crea e l'ex dirigente dell'Asl Antonio Iacopino, ritenuto dagli inquirenti, l'attuale direttore amministrativo 'occulto' della clinica privata Villa Anya di Melito Porto Salvo di proprieta' della miglia Crea e persona di assoluta fiducia della stessa Crea. (ANSA)