• Home / CITTA / “Onorata sanità“, Loiero accusa Governo Chiaravalloti

    “Onorata sanità“, Loiero accusa Governo Chiaravalloti

    La Giunta regionale della Calabria, riunitasi oggi, ha diffuso una nota ''per evitare strumentalizzazioni e speculazioni politiche'', in cui si ricostruiscono i passaggi amministrativi che hanno riguardato la struttura sanitaria al centro dell'inchiesta della Dda di Reggio Calabria. ''L'intreccio mafia-politica che ha riguardato la clinica Villa Anya – riporta la nota – si e' consumato nella precedente legislatura, quando al governo della Regione c'era il centrodestra, del quale Domenico Crea e' stato consigliere regionale e assessore. La vicenda e' iniziata nel 2001 quando fittiziamente la proprieta' della clinica e' stata intestata ai familiari del consigliere regionale Domenico Crea (giunta di centrodestra). E' andata avanti con il certificato di agibilita' rilasciato dal Comune di Melito nell'ottobre 2004, l'accertamento dei requisiti minimi da parte dell'Azienda sanitaria locale di Reggio avvenuto a novembre 2004 (gestione centrodestra), le autorizzazioni regionali rilasciate dal direttore generale Montesanti il 13 gennaio e il 20 aprile, ultimo giorno utile della precedente gestione amministrativa con il governo di centrodestra. Lo stesso 20 aprile il presidente Loiero prendeva le consegne dal presidente facente funzioni Raffaele Mirigliani''. (ANSA)