• Home / CITTA / Prodi sfiduciato al Senato: la crisi è servita

    Prodi sfiduciato al Senato: la crisi è servita

    prodiIl Governo cade, cade e fa un gran rumore.

    161 no, 156 sì e un astenuto.

    Alla fine, nonostante gli sforzi, nonostante i proclami, Prodi non ce la fa, il Senato della Repubblica non gli conferma la fiducia, mettendo firma e controfirma sulla crisi della maggioranza.

    Forse Prodi avrebbe fatto meglio, come più volte gli era stato consigliato, a rassegnare le proprie dimissioni al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: avrebbe salvaguardato dignità politica ed


    umana, con uno scatto d'orgoglio che l'opposizione e l'Italia intera, probabilmente, avrebbe apprezzato. Ha invece preferito fare la fine del "defenestrato".

    Questione di stile…