• Home / CITTA / Processo omicidio Fortugno: si parla di bossoli

    Processo omicidio Fortugno: si parla di bossoli

    Uno dei cinque bossoli repertati dopo l'omicidio di Francesco Fortugno, il vice presidente del consiglio regionale della Calabria ucciso nell'ottobre del 2005, e' compatibile con quelli trovati in una via di Locri nell'agosto del 2004. E' quanto emerso dall'interrogatorio dell'ispettore della polizia scientifica Giovanni Di Gironimo. L'ispettore di polizia e' stato sentito nel corso del processo ai presunti mandanti ed esecutori materiali dell'omicidio di Francesco Fortugno. I bossoli trovati nell'agosto del 2004 a Locri furono trovati dal personale delle forze dell'ordine ma non fu mai chiarito in quale circostanza c'erano stati gli spari. Nel corso dell'udienza e' stato sentito anche l'ispettore di polizia Giampiero Moroni, in servizio nella questura di Roma, il quale effettuo' il pedinamento di Antonio Dessi', Domenico Novella e Domenico Audino. Dalla deposizione di Moroni e' emerso che, il 6 e 7 novembre del 2005, i tre imputati erano a Roma. (ANSA).