• Home / CITTA / Porto di Gioia Tauro, leader nel traffico dei container

    Porto di Gioia Tauro, leader nel traffico dei container

    Il porto di
    Gioia Tauro riconquista la leadership mediterranea nel traffico
    container grazie ad un incremento assoluto di oltre mezzo
    milione di teu rispetto all'anno precedente. Il Medcenter
    Container Terminal (MCT) ha infatti movimentato 3.445.337 teu
    contro i 2.938.176 del 2006. Ma e' l'intero gruppo Contship
    Italia ad archiviare un 2007 da primato. A rendere noti i dati
    e' la stessa compagnia di navigazione.
    "Il La Spezia Container Terminal (LSCT) – si legge in una
    nota – festeggia i suoi venti anni di attivita' sulle banchine
    del molo Fornelli sfondando il muro del milione, attestandosi
    su un volume di traffico pari a 1.026.962 teu, con un
    incremento del 3,1% rispetto all'anno precedente; e cio'
    nonostante i ritardi nella realizzazione di importanti opere
    (dragaggi inclusi) nello scalo ligure. Anno record anche per il
    Terminal Darsena Toscana (TDT) di Livorno, oltre la soglia del
    mezzo milione di TEU con 501.394 teu; l'impianto livornese
    risente positivamente anche delle aspettative suscitate sul
    mercato dal grande progetto di sviluppo in fase di
    implementazione (Darsena Europa). Record anche per Ravenna dove
    il Terminal Container Ravenna (TCR) e' cresciuto del 28,5%
    raggiungendo quota 193.989 teu e rendendo in questo modo sempre
    piu' credibile l'ambizioso progetto di sviluppo sulle nuove
    aree. Solo Cagliari International Container Terminal (CICT) –
    si fa rilevare – ha subito le conseguenze di un secondo
    semestre in flessione a causa del riassetto strategico e
    commerciale tra i grandi vettori. Complessivamente, anche
    considerando l'apporto del Salerno Container Terminal (SCT), il
    gruppo Contship Italia chiude l'anno con un volume movimentato
    complessivo di poco inferiore ai 6 milioni di TEU pari ad un
    incremento globale del 9,2%. Nelle attivita' di trasporto
    intermodale del gruppo, il risultato degli MTO Sogemar ed
    Hannibal – conclude la nota – si attesta ancora oltre i 300.000
    teus complessivi, evidenziando un importante consolidamento dei
    traffici nazionali via ferrovia". (AGI)